Andar per erbe

Andar per erbe

Con l’arrivo della primavera e delle temperature più miti, qui ai Boschi del Castagno è tutto un fermento.

Il clima è perfetto per preparare l’orto ad accogliere le nuove colture e i lavori da fare sono tanti.

Le viti sono state potate e ora sono pronte per esplodere con le loro grandi foglie; abbiamo liberato gli alberi dai rami secchi così da creare più aria e spazio per le chiome; la serra, che aveva risentito del passaggio del maltempo di ottobre, è stata sistemata e fa già da capanna per le piccole piantine di insalata.

Il terreno deve essere smosso e vangato in modo che sia più morbido, così le radici delle piante potranno penetrare con più facilità nel suolo e trovare tutto lo spazio di cui hanno bisogno.

Aspettando che gli ortaggi crescano, tra una zappata e l’altra si va per erbe.

In questo periodo spuntano le prime spontanee, utilissime in cucina.

Tra le più diffuse in tutta Italia c’è la piantaggine, che possiamo trovare nei sentieri in campagna, collina e montagna ma anche lungo i bordi dei prati.

Ha foglie strette e lunghe con cinque venature parallele e fiori simili a piccole spighe che nascono dal centro della pianta.

Ha diverse proprietà benefiche, tra cui antianemiche, astringenti e antiinfiammatorie.

Grazie alle sue foglie ricche di mucillagini riesce a bloccare emorragie e velocizzare la cicatrizzazione delle ferite, è anche ottima contro i malanni di stagione come raffreddore e tosse.

La piantaggine in cucina può essere usata sia cruda in insalata che cotta per insaporire farinate, torte salate, pasta.

Ecco il nostro suggerimento per preparare un pesto davvero semplice e goloso con quello che troviamo nei prati in questi giorni.

 

PESTO DI ERBE SELVATICHE

Ingredienti

100 g di erbe selvatiche (piantaggine, tarassaco e ortica)
Olio d’oliva
Sale
Pepe
Aglio (facoltativo)
Lievito alimentare in scaglie oppure formaggio grattugiato (facoltativo)

Preparazione

Lavare velocemente le erbe così da mantenere le sostanze nutritive.
Metterle nel frullatore con l’olio.
Condire con sale e pepe e frullare il tutto.
Ecco fatto!

Volendo si possono aggiungere uno spicchio d’aglio e una spolverata di lievito alimentare in scaglie oppure formaggio grattugiato per insaporire.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top