Tempo di Tarassaco!

AI Boschi del castagno stanno arrivando i primi fiori…e il giallo comincia a riempirci gli occhi.. Il tarassaco annuncia la primavera , il primo miele viene infatti dai suoi fiori ! Già da circa 20 giorni le insalate a base di tarassaco deliziano ogni giorno la nostra tavola e quella dei nostri ospiti. Giovani foglie di tarassaco e boccioli accompagnati con arancia, con erba cipollina, con avocado, con olive, con semi oleosi tostati ….e conditi con acidulato o aceto di mele e del buon olio evo..E’ la nostra cura disintossicante primaverile preferita!

Con il tarassaco, anche noto con il nome di dente di leone, si possono inoltre dar vita a un gran numero di ricette. Le ricette a base di tarassaco sfruttano sia i fiori, sia le foglie di questa deliziosa pianta selvatica.

Le foglie di tarassaco possono essere impiegate saltate in padella con aglio, aggiunte nelle frittate, in zuppe e minestroni, negli sformati… inoltre grazie alle sue proprietà, il tarassaco può essere impiegato per la preparazione di tisane (disintossicanti e depuranti per l’organismo).

Una ricetta semplice e apprezzata:

Fiori di Tarassaco in pastella

Ingredienti: Acqua, Farina e Sale q.b.
Pulire se necessario il fiore con acqua minerale frizzante molto fredda, preparare la pastella , amalgamando farina (quella di grano o farro da i risultati migliori) e acqua in rapporto 1:2 , raggiungendo la consistenza collosa tipica della pastella, salare a piacere. In essa immergere i fiori, ricoprendoli senza appesantirli eccessivamente nè danneggiarli. Mettere in una padella antiaderente pochi millimetri d’olio, preferibilmente di semi. Quando l’olio sara’ caldo prendere un fiore alla volta con un cucchiaio e metterlo in padella. Procedere alla doratura dei fiori da entrambi i lati. Estrarre dalla padella con schiumarola facendo scolare l’olio in eccesso e riporre i fiori in un piatto senza ammassarli.

Gustare caldi! Ottimi con l’aperitivo o come antipasto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top